Lo Studio

Professionisti Associati - PROFASS nasce nel 2001 dall’esperienza di realtà professionali con competenze complementari, unitesi per poter fornire al Cliente una consulenza il più possibile completa usufruendo delle singole specializzazioni sviluppate dai Soci. 

Lo Studio fa capo a tre Soci che svolgono a tempo pieno la loro attività all’interno della struttura. Il Team è completato da professionisti qualificati, legati da rapporti di tipo associativo, e da collaboratori specializzati nello svolgimento di mansioni contabili nonché di supporto amministrativo e gestionale sia presso lo Studio, sia nella sede del Cliente.

Il Cliente è sempre al centro dell'attività dello Studio e le prestazioni rese a suo favore sono tagliate su misura, con un approccio di soluzione al problema calato nella realtà specifica sia sotto il profilo professionale, sia sotto quello umano.

Lo Studio opera a stretto contatto con professionisti del settore giuridico per la soluzione di problemi di natura legale, esperti di consulenza strategica per operazioni di risanamento aziendale, fusioni e acquisizioni nonché in stretta sinergia con notai e consulenti del lavoro per le materie di loro competenza.

I Soci ricoprono incarichi in Consigli di Amministrazione, Collegi Sindacali e Organismi di Vigilanza D.Lgs. 231 di importanti realtà imprenditoriali.

News dello studio

gen15

15/01/2019

Nuova comunicazione enea per interventi di recupero edilizio

La Legge di bilancio 2018 (L. 205/2017) ha introdotto l’obbligo di trasmettere telematicamente all’ENEA una comunicazione per poter accedere alle detrazioni fiscali per gli interventi di

dic13

13/12/2018

ASD: la Circolare 18 / 4 - Comunicazione preventiva SIAE e Modello EAS

Con la Circolare 18/E, l’Agenzia delle Entrate ha avuto modo di chiarire che la mancata presentazione alla SIAE della comunicazione prevista per l’adesione al regime 398/91, non costituisca

dic5

05/12/2018

ASD: la Circolare 18 / 3 - Superamento della soglia dei proventi per la 398/91

La circolare 18/E, oltre a fornire chiarimenti sull'inquadramento dei proventi, ha fornito informazioni sul corretto funzionamento del regime forfettario e l’eventuale superamento della soglia